L’attesa

 attesa (2)

Da qualche tempo vivo nell’attesa che le cose cambino, che succeda qualcosa. Quest’attesa mi fa vivere tra il desiderio e l’ansia. Attesa è pensare a qualcosa di bello che speriamo accada, come la mamma in attesa del suo bambino. L’attesa nasconde anche la durata della nostra vita, viviamo in attesa di una fine che non sappiamo quando accadrà. Molto belle le parole dello scrittore Ennio Flaviamo: “Aspettare che le cose maturino da sole, non prendersi pena per anticiparle. Trarre dalla vita quel poco che può darti giorno per giorno, non macerandosi per un domani che deve comunque arrivare, o che può non arrivare”. Oggi aggiungerei è sperare che questo tempo incerto cambi presto e l’attesa di un futuro migliore per i nostri figli sia breve, perché i giovani questo aspettano e vogliono da noi tutti.

Pubblicato in Narrativa | 17 commenti

Pasqua

main1

Immagine | Pubblicato il di | 17 commenti

8 Marzo

donneGiornata internazionale della donna, così mi piace definire questo giorno, non una festa, ma un’occasione di riflessione, ora che la violenza sulle donne è più forte. In questi giorni, i fatti avvenuti nella mia amata Perugia hanno messo in luce che tutto è possibile, nessuna donna è abbastanza protetta. La violenza sulle donne riguarda tutti, e insieme dobbiamo combatterla, perché questa lotta è una priorità sociale. E’ importante creare una cultura antiviolenza. Padri, fratelli, mariti, compagni che ritengono di essere i padroni delle loro donne, le creano un vuoto intorno, le allontanano dal resto della famiglia, le isolano amandole in modo malato, poi le coprono di botte. Spesso la donna non si ribella perché non ha chi la sostiene, si vergogna e pensa che l’amore vince su tutto, commettendo un gravissimo errore.  Molti passi sono stati fatti, ma non ci si deve fermare e tutti noi dobbiamo impegnarci ogni giorno per arginare questi continui atti di violenza!

Pubblicato in Narrativa | 17 commenti

La libellula bianca…

lo sguardo del Papa su Roma per l’ultima volta.

libellula

Carissimi amici miei, la stanchezza, la paura di perdere del tempo prezioso, di non essere più in grado di gestire gli articoli, mi ha allontanato dal blog. Ma, come spesso succede, ho nostalgia dei vostri commenti, delle vostre riflessioni; così timidamente, dal mio rifugio di Montefalco, riprendo questo piacevole confronto.

In questa domenica, come molti di voi, mi sento più sola. Il Papa, come aveva già annunciato, ha lasciato il suo incarico e si è ritirato momentaneamente a Castel Candolfo, lo abbiamo visto sereno benedire i fedeli che gremivano Piazza San Pietro per il saluto di commiato. Ammetto che vedere tanta gente in Piazza San Pietro e sentire suonare a festa tutte le campane del mio paese mi ha commosso, il racconto televisivo e visivo è stato un racconto di un uomo intimo verso un vuoto che difficilmente sarà colmato. Nello stesso tempo mi ha turbato il pensiero che ormai l’ex Pontefice, Benedetto XVI, benché spogliatosi dell’abito, del suo anello e delle sue scarpe rosse, continuerà a essere marcatamente presente, forse anche più di prima nei futuri eventi della Chiesa. Ha spiegato Lui stesso che la sua rinuncia non significa abbandonare la Chiesa ma servirla in modo diverso, un atto di grande umiltà a servizio della Chiesa, un progetto di rinnovamento che tutto il mondo aspetta con fiducia e speranza.

Pubblicato in Narrativa | 25 commenti

Il mondo a colori

Alighiero Boetti - Copia

Questa mattina mi sono svegliata ed ho pensato che oggi devo porre più attenzione alle piccole cose che mi rendono la vita più leggera, leggere un libro per esempio, scambiare un messaggio con gli amici su un argomento che m’interessa, uscire per incontrare una vecchia e cara amicizia, tutto questo forse si chiama “entusiasmo per la vita”.   Magari si riesce a vedere il mondo a colori, chissà!

Semplicità

Semplice è il profumo del pane,
la goccia che scivola
s’un petalo di rosa,
il pianto di un bimbo nel cuore della notte
e la voce che sommessamente lo consola.

Semplice è il richiamo del merlo
che ti sveglia all’alba
da un sogno troppo lungo,

il primo raggio di sole
che scappa dal giorno
e si posa sul cuscino

Semplice è l’attimo
che ti coglie impreparato e stanco
lasciandoti un respiro,
un brivido,
un pensiero che riaccende un sorriso
nascosto tra le labbra,
tra le rughe del viso.

Semplice è l’Amore
di tenerezza ricamato
quello vero,
quello intriso di pianto non voluto,
antico o appena nato.

Semplice è la mia strada
che percorro ogni giorno
cercando semplicità.

                                                         Patrizia

 

 

Pubblicato in Narrativa | 19 commenti

Gennaio,tempo di speranza.

gennaio1Gennaio tempo nuovo, tempo di speranza, di stimolo vitale che è la vita stessa che ci spinge ad andare avanti, sperando che il tempo che ci aspetta sia migliore di quello passato, questa è  una delle ragioni per cui l’intera umanità continua a stare al mondo. L’anno passato 2012, ci ha lasciato un Paese più povero, ma è un’Italia che si sta riorganizzando facendo ricorso a tutte le sue risorse, che crede e soprattutto spera in un tempo migliore. Ho voluto postare parte della poesia di Giacomo Leopardi che così bene parla della speranza dei tempi nuovi…

 
                  Dialogo di un venditore di almanacchi
                                       e di un passeggere
 
Vend. Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi. Bisognano, signore, almanacchi?
Pass. Almanacchi per l’anno nuovo?
Vend. Sì signore.
Pass. Credete che sarà felice quest’anno nuovo?
Vend. O illustrissimo, sì, certo.
Pass. Come quest’anno passato?
Vend. Più più assai.
Pass. Come quello di là?
Vend. Più più, illustrissimo.
Pass. Ma come qual altro? Non vi piacerebb’egli che l’anno nuovo fosse come qualcuno di questi anni ultimi?
Vend. Signor no, non mi piacerebbe.
Paas. Quanti anni nuovi sono passati dacchè voi vendete almanacchi?
Vend. Saranno vent’anni, illustrissimo.
Pass. A quale di cotesti vent’anni vorreste che somigliasse l’anno venturo?
Vend. Io? Non saprei.
Pass. Non vi ricordate di nessun anno in particolare, che vi paresse felice?
Vend. No in verità, illustrissimo.
Pass. E pure la vita è una cosa bella. Non è vero?
Vend. Cotesto si sa……….
                                                          
                                                                            Giacomo Leopardi
 

 

Pubblicato in Narrativa | 21 commenti

Il voto di wordpress

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2012 per questo blog. Mi piace che anche i frequentatori abituali vedano quali sono stati gli articoli e i commenti postati durante l’intero anno. Devo a voi i successi riportati, vi ringrazio come sempre 🙂

Cliccate al centro dell’immagine!

Ecco un estratto:

Sono state presentate 4.329 film entro il 2012 al Festival di Cannes. Questo blog aveva 18,000 osservazioni per il 2012. Se ogni vista è un film, questo blog sarebbe power 4 Film Festival

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Pubblicato in Narrativa | 8 commenti