Un pensiero

Dopo lunghi giorni di silenzio ho sentito il bisogno di scrivere un pensiero, ho capito che il dolore è anche occasione e opportunità. Il dolore va combattuto e sconfitto. Scappare non serve, non si risolve nulla, bisogna avere la forza e la capacità di soffrire. Ho trovato conforto rifugiandomi nei luoghi della mia infanzia. Ho fatto lunghissime passeggiate nelle strade di campagna, la natura in questo periodo è stupenda, le vigne hanno assunto un colore che va toni del rosso a quello dell’arancio, gli ulivi carichi dei loro frutti ondeggiano le loro fronde al vento di scirocco di questi giorni, Ho sostato sotto le fronde delle querce, grandi, maestose, ancora piene di foglie, sono le ultime dell’inverno a spogliarsi, in terra bellissime ghiande che ormai nessuno più raccoglie. Ho sentito il cinguettio degli uccelli che ancora numerosi abitano nel cipresso davanti alla mia casa, mi sono svegliata all’alba con il canto del gallo e ho chiuso le finestre al suono della campanella delle monache di clausura. Ora sono tornata in città, ma il frastuono delle macchine, le luci, le vetrine dei negozi non m’interessano, conto i giorni per tornare nella mia Montefalco che ora amo più che mai.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Narrativa e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

34 risposte a Un pensiero

  1. Patrizia ha detto:

    Cara Lucia, spero che questo piccolo e modesto regalo, possa farti piacere. E’ una poesia molto vecchia come puoi anche percepire leggendola, non è una delle migliori, Era uno dei miei primissimi tentativi. Però se la forma è limitata, non lo è ciò che esprime. Qualcosa di vissuto e che vorrei potesse aiutarti un po’…Spero ..
    Con affetto

  2. mariella54 ha detto:

    Ciao Lucia vedi che un primo passo l’hai già fatto ?Sei tornata a scrivere ,la vitA va avanti il tempo lenisce i dolori .Ti auguro tanta serenità .

  3. luciabaciocchi ha detto:

    Ancora una notte insonne, per arrivare all’alba torno a leggere le vostre parole consolatorie , mi piace credere che tutto quello che sta accadendo, anche gli eventi dolorosi, sono necessari affinchè si compia il nostro destino. In un blog amico leggo questo messaggio a me rivolto e mi commuovo:
    “Sii paziente con il tempo, ha il suo percorso da compiere, non può correre e non può rallentare e forse è giusto che sia così. Ti accartoccierà come una foglia,e poi ti accarezzerà. Non ti guarirà completamente, ma ti farà comprendere quello che ora non puoi vedere, perchè le lacrime ti offuscano gli occhi. ”
    Grazie di cuore a tutti

  4. sentimental ha detto:

    Cara Lucia, ci sono dolori inconsolabili, solo la natura riesce un po’ a lenire
    Un abbraccio
    S

  5. Rebecca ha detto:

    Buongiorno cara Lucia, ritorno come blogghista in gennaio ecco ti lascio qui il mio link del mio nuovo Blog http://unmondoperduto.wordpress.com sperò che ti sottoscrivi ancora da me, come sempre con amore Pif

  6. pierperrone ha detto:

    Si, anche se può sembrare irriverente, quasi una bestemmia, dopo il dolore ci si accorge che la vita continua.
    E’ forse l’anima che resta dentro ogni uomo, o ogni donna.
    E’ l’anima che continua a respirare, a guardarsi intorno, a sentire … come un’anima soltanto sa sentire.
    I nostri corpi si possono anche mortificare, spegnere, nascondere…
    Ma lei, quell’anima irriverente ed immortale, lei continua a vivere.
    E noi, con lei, non possiamo far altro che sentire ciò che lei vuol farci sentire.

    Io non parlo dell’anima in senso religioso, non mi permetto.
    Ma, cara Lucia, forse la tua anima sente.
    Come la mia.
    Un abbraccio forte.
    Piero

  7. franco muzzioli ha detto:

    Bentornata a Montefalco……spero anche in questa tua Montefalco virtuale ! Stiamo cercando di piantare un ulivo che chiameremo Enrico 2….. Questa tua Montefalco virtuale …ha il vantaggio d’esser sempre piena di amici….da queste finestre si vede il mare, si vedono le montagne più alte …le praterie e le steppe , cascate e fiumi torrentizi ….alberi fioriti anche d’inverno ….e tanto affetto.

  8. Marisa ha detto:

    Cara Lucia,
    non so esattamente cosa sia successo ma posso immaginarlo. Spero che questo tuo grande dolore ti dia la forza di andare avanti e di rinnovarti. Perché la vita, anche quando ci toglie un bene prezioso, è pronta a darci sempre tanto ancora.
    Un abbraccio.
    Marisa

  9. espress451 ha detto:

    Carissima Lucia, che bello leggerti! Segui l’istinto e vai in quei luoghi di pace e di silenzio che descrivi in modo luminoso e sereno e in cui ti riconnetti con le tue parti più profonde. Potendo così essere anche più attenta ai “segni” di Angelo…
    Un abbraccio, Ester.
    Ps: spero ti sia giunta la mia mail.

  10. SETTIMIA ha detto:

    Ben tornata Lucia.
    SETTIMIA

  11. popof1955 ha detto:

    Ciao Lucia, in questo sabato mattina fuori è ancora buio e leggere queste tue righe pacate, in cui il suono del silenzio penetra nella mente, diventa una carezza che fa bene.
    Ciao.

  12. ili6 ha detto:

    Carissima,
    ti leggo e resto in silenzio nel rispetto del tuo profondo dolore che il tempo e la Fede leniranno. E’ un cammino nuovo che stai affrontando con forza e dignità e non da sola perchè hai accanto la tua bella famiglia, cari amici, stima e tanto affetto.
    Angelo sarà con te, con voi, nei vostri pensieri e nel cuore e pian piano diverrà un malinconico ma dolcissimo sentire. Trarrai sostegno dai ricordi e dalle belle cose che ti circondano e Montefalco, con la sua splendida natura e con gli ambienti a te più cari, saprà aiutarti.Ma anche in città non mancherai di trovare punti di forza che ti permetteranno di andare avanti e di continuare a sorridere alla vita perchè “il dolore va combattuto e sconfitto”.

    Un abbraccio carico d’affetto,
    maria rosaria

  13. fausta68 ha detto:

    Sono contenta che hai voluto farti nuovamente presente qui, tra tanti amici. L’affetto degli amici può esserti di sollievo e la meraviglia della natura che hai trovato a Montefalco ti avrà fatto sentire più vicina al Signore e quindi ad Angelo che è di sicuro nelle Sue braccia.
    Ti abbraccio col cuore!

  14. franco muzzioli ha detto:

    Immaginavo che il tuo pensiero ferito spaziasse tra quelle colline ,quelle vallate che partono dalla tua Montefalco.
    Fra quei rossi delle querce e delle viti ,fra i gialli degli aceri e dei pioppi ,fra i verdi che anche d’inverno allietano , fra quelle case accoglienti, fra quella alte mura di sasso, son certo che il tuo animo si acquiterà ed il dolore si stempererà nel ricordo e nella vita.
    Bentornata Lucia…..vivi ancora tra gli amici di questa tua Montefalco virtuale.

  15. nives1950 ha detto:

    L’anima ferita è curata dall’Amore…temprata dal “faccia a faccia” col Mistero….fasciata dal canto dolce della Natura…
    Più sensibile è l’anima, e più grande è il dolore e la “fatica di vivere”…..ma più vere, profonde e preziose saranno le risposte.
    Non temere Lucia cara. Rimani nell’amore…persèvera nella disponibilità dell’anima…e la pace Ti raggiungerà presto.
    Sarà lei a venire da Te…spontaneamente!

    Un grande abbraccio

    Nives

  16. giuliano ha detto:

    Lucia, riprendi il cammino interrotto, purtroppo noi non siamo padroni degli eventi che ci arrivano nella vita e spesso sono inaspettati, nel bene nel male. Bisogna imparare ad accettare, ma nello stesso tempo a essere risoluti sul senso della vita che riteniamo importante.
    Bentornata nel tuo Blog.

  17. lucetta ha detto:

    Sai? Ti ho seguito in silenzio ed ho saputo che Angelo ha raggiunto la casa del Padre. Mi piace dire così perchè ci credo veramente. La tua capacità di reagire è un dono che ti sta facendo lui….perchè quando si è stati così uniti, si continua anche dopo a dialogare nel silenzio. Montefalco, da come lo hai decritto, è il luogo ideale perchè il dolore del distacco sia meno cocente . Ti abbraccio cara Lucia e ti manderò in privato, se riesco ad avere il tuo indirizzo email, qualcosa che potrebbe aiutarti in questo momento particolare.

  18. lucianaele ha detto:

    Sono anche io contenta che tu sia tornata……..
    Un abbraccio,
    Luciana

  19. strangethelost ha detto:

    Cara Lucia ,non so di che tipo di dolore tu parli se per la perdita di un caro o di un tuo dolore fisico,ma spero con tutto il mio cuore che tutto si possa attenuare il prima possibile! Non ho scritto dimenticare perchè nella nostra vita quelli che meno si dimenticano sono proprio i grandi dolori!
    Ti abbraccio!liù

  20. Patrizia ha detto:

    Mi fa tanto, tanto piacere rivederti qui, lo sai… Ritroverai piano, piano la serenità e sarà, vedrai, una serenità colma di malinconica dolcezza. Non è una cosa negativa, credimi, è una dolcezza diversa forse, ma sempre presente, che scalda il cuore e aiuta ad andare avanti.
    Un forte abbraccio e una carezza, per te.

  21. Rebecca Antolini Pif ha detto:

    Cara Lucia, quando mi sento sconfitto nel mio essere, vado sempre nel mezzo della naturà… li trovo sempre energia e serenità per contiunuare il mio cammino… abbi tanta serenità, poi ti torna anche il piacere del vivere… ti abbraccio con amore Pif

  22. Giulio Salvatori ha detto:

    Ecco! Però quello che scrivi va mantenuto, sostenuto da buoni propositi alla ricerca di tranquillità. Dire serenità mi sembra azzardato, però, con il tuo carattere , con la tua forza…vedrai che ci riuscirai . Vai Amica lontana, hai visto quante persone ti sono vicino ?

  23. Maria Antonietta Palma ha detto:

    LUCIA, tutte le parole che posso dirti sarebbero inutili e vane.
    Il dolore é nostro e non lo condividiamo con nessuno, anche perché cosí siamo piú vicini a chi abbiamo amato, So che troverai la forza per superare questo infausto periodo, conta con le mie preghiere e tutto il mio affetto, anche se sono molto lontana, ti mando un forte abbraccio e tutto il mio affetto.
    Bacioni,
    Maria Antonietta.

  24. Fortunata ha detto:

    Sono contenta che tu abbia trovato un posto dove stai meglio. Io ancora non riesco a trovarlo.

  25. Lorenzo D'Agata ha detto:

    Lucia, che bella sorpresa! Aspettavo con ansia che tu tornassi. Ora sono felice del fatto che hai effettuato il primo, timido passo. Da un dolore come quello che hai provato non si guarisce. Ma i colori e i sapori della natura, i ricordi, le sensazioni, il calore degli affetti, aiutano certamente. Così sarà, così deve essere anche per te. Ti abbraccio, cara Amica, e ti confermo la mia profonda stima. Unitamente al ricordo per Angelo, che vive sempre con noi.

  26. un abbraccio e l’augurio che il brutto periodo svanisca in fretta…..

  27. Vito M. ha detto:

    Posso comprendere perfettamente, certi posti sono come vere e proprie oasi…. spero ti aiuti a superare questo momento.
    Buona serata, con amicizia, vito

  28. Sandra ha detto:

    Non e’ facile Lucia cara ci vuole tanto ,tanto coraggio ,ma a te non manca e lo stai dimostrando,un tuffo nella natura ,godendo dei colori che solo l’autunno ci dona e’ un vero balsamo per il tuo dolore.Con affetto un abbraccio

  29. in fondo al cuore ha detto:

    Ti capisco benissimo cara Lucia, sono luoghi stupendi, spero che tu riesca a superare questo periodo il prima possibile, un abbraccio!

  30. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto and commented:
    Add your thoughts here… (optional)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...