La Pasqua di Giulio…

Lettera aperta a tutte le Amiche e Amici del salotto di Lucia.

In questi giorni che ci avviciniamo alla Pasqua, ognuno di noi, almeno in maggioranza, fa programmi più ambiti per festeggiare questo giorno,questo “ponte”. Aldilà del contenuto dell’uovo che ci ha donato Monti, io, non sono mai stato travolto da questi momenti festaioli. Ho sempre osservato con un pizzico di contrarietà con la solita domanda che mi frullava e mi frulla per la testa:ha senso? Ha senso salire tutti sul carro del consumismo sfrenato? “Ma,toscanaccio della malora” , qualcuno dirà, ma lo sai che si vive una volta sola? Si! Lo so che siamo di passaggio su questa nostra terra, è per questo che mi va di tirare il freno.

Vedete, non tocco minimamente l’aspetto religioso, ognuno può e deve agire come vuole; però il concetto è uno solo: con moderazione. Con moderazione perché il pensiero va anche a chi soffre, che hanno poca salute, che si trova in un letto d’ospedale, genitori che hanno bambini ammalati…

E’ vero che non possiamo metterci a piangere tutti, o come dice un vecchio e duro proverbio – Il morto lo piange chi l’ha in casa – Ma non si può non sentire il suono mesto della campana del proprio paese. Anche perché, come dice un passo di un libro famoso: ” non chiedere per chi suona la campana, un giorno suonerà anche per te”. Lo so che vi sciupo la festa, ma come diceva sempre mio padre che ormai conoscete.- Pasqua è un giorno come un altro-.

Penso che la migliore Pasqua sarebbe la serenità del cuore. Questo è l’augurio che Vi faccio. Non voglio essere il predicatore del momento. Fate come volete, il mio era solo un modo per dire:

Auguri a tutti Voi nella maniera più bella: nel segno della semplicità.

                                                               Giulio Salvatori


Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Quisquiglie e Pinzillacchere. Contrassegna il permalink.

34 risposte a La Pasqua di Giulio…

  1. Alidada ha detto:

    Entro di nuovo in punta di piedi in questo tuo bel salotto, mia cara Lucia; un angolo di mondo dove si parla sottovoce di cose importanti.. e mai superficialmente. E’ bello stare qui con voi a festeggiare quel che resta della Pasqua di quest’anno..è bello riflettere e confrontarsi su ciò che è e come invece dovrebbe essere… altro non aggiungo e auguro a tutti una lieta Pasquetta, fatta di cose sane e buone, 🙂

  2. mariella54 ha detto:

    Cara Lucia ti auguro una serena Pasquaa te e a tuo marito che spero in buona salute.Quest’anno dopo un brutto momento superato posso finalmente direche la mia Pasqua è serena,grazie anche a tutti voi .Ciao

  3. marisamoles ha detto:

    Buona Pasqua anche a te, Lucia cara.

    Un abbraccio.

    Marisa

  4. franco muzzioli ha detto:

    Senti Apuano….questa estate ,varca la tua montagna e vieni a Montese (MO) ..in linea d’aria dovrebbero essere una trentina di chilometri ….per strada un pò di più!!!!!
    Tutte le sere facciamo seratine musicali…bandistiche e quant’altro.
    O Giulio …non farti pregare …..sono a disposizione per qualsiasi chiarimento.

  5. ANGELO ha detto:

    Cari amici tutti, chi vuole venire a farci visita a Montefalco e festeggiare per l’apertura della nostra nuova casa, siamo pronti ad accogliervi con la massima ospitalità , il nostro piacere sarà grande. Oltre a mangiare e bere del buon vino e sagrantino, ammirerete lo spettacolo che dalla mia città la “Ringhiera dell’Umbra” vi offre. VI ASPETTIAMO A BRACCIA APERTE.
    PS. Giulio,mi raccomando di lucidare bene il sax.
    Rinnovo ancora un caloroso augurio di buona Pasqua a tutti voi.

  6. Giulio Salvatori ha detto:

    Mai dire mai, non è da escludere un mio concerto nel Vostro giardino a Montefalco; del resto è: -sarebbe- nei miei programmi questa estate. Chissa ?!?!

  7. Giulio Salvatori ha detto:

    Leo Pratesi, credo di cavarmela di più con la musica, Grazie comunque del pensiero.Non ci conosciamo , ci divide questo freddo schermo, però, hai la capacità di trasmettere il Tuo calore Umano.Da qualche parte ho scritto che siamo tutti ospiti di Lucia e Angelo,visto che stiamo bene insieme è questione scroccare qualche bottiglia di sagrantino alla signora Baciocchi, il tavolo del salotto di Lucia è molto lungo.Grazie Leo , contracambio gli auguri a Te e ai Tuoi Cari. E, consentitemi di :- AUGURARE A TUTTI VOI, ALLE VOSTRE FAMIGLIE , I MIGLIORI AUGURI SPERANDO DI TROVARE NELL’UOVO IL REGALO PIU’ BELLO : LA SALUTE.
    Permettetemi di aggiungere :- Sono orgoglioso di conoscere delle persone speciali come TUTTI VOI.Come si dice alla Toscana -mi garbate .

    • luciabaciocchi ha detto:

      Giulio, i preparativi fervono, sto apparecchiando la tavola, tovaglia rosa della tessitura di Montefalco, piatti con i fiori di pesco, quelli della mia mamma, centrotavola con fiori freschi di campagna, bottiglie di vino di Sagrantino doc… I posti sono molti e possiamo aggiungerne altri, spero che le tue PIZZE PUTTE siano venute bene, le accompagneremo con le uova sode, il salame e il capocollo, pronto per essere affettato. Sai, è abitudine benedire il tutto con l’acqua santa prima di iniziare il pranzo, il parroco ha dato facoltà di farlo al capofamiglia, vedremo il più meritevole….
      Mi raccomando puntuali vi aspettiamo! 🙂

  8. Leo Pratesi ha detto:

    Ciao Giulio ,oltre che essere un bravo musicista sai arrivare al cuore con le lettere,
    io voglio solo fare i miei più sentiti AUGURI di seranità a te, a tutti gli amici iniziando da
    PINO, ANGELO , LIEVE , LUCIA , TITTI, GIOVANNA, PINA, MIMMA , ECC…………..
    BUONA PASQUA

  9. keypaxx ha detto:

    La serenità del cuore non è semplice da raggiungere. Ma è un pensiero da tenere sempre davanti a noi, cercando di rammentarlo e farlo assurgere ad esempio.
    Ti lascio l’augurio per delle liete festività pasquali.
    ^_____^

  10. franco muzzioli ha detto:

    Caro Giulio…non sei poi così “rustico” ….se non altro hai una serenità religiosa che io non ho .
    Sono completamente in armonia con ciò che mi circonda , ma proprio nel giorno di Pasqua mi sorgono le incertezze più profonde ….le perplessità nel pensare a questa festa Cristiana.. che mi rende solo nei miei dubbi , perchè vi vedo tutti consapevolmente convinti …faccio seguire una piccola composizione che riassume i miei tormenti.

    Solo le parole

    Et resurrexit tertia die.
    Novello Tommaso
    scricchiolo nei pensieri
    di aure divine
    e fiammelle fluttuanti.
    S’accorcia la distanza
    tra il dato e il non dato .
    Solo la parola
    come fittone sicuro
    o come novella speme
    s’attarda nella mente.
    Vorrei andar verso Emmaus
    capire l’incomprensibile
    raschiar dal barile
    l’ultima verità.
    Ma a noi non è dato
    solo allora….i prescelti
    solo allora …i fortunati .
    Rimane la parola
    come vortice ascoltato
    e flebile luce
    oltre il buio del dopo.

    Comunque BUONA PASQUA

  11. Giulio Salvatori ha detto:

    ili6. e certo che dobbiamo viverla in serenità questa Pasqua e anche in seguito se Dio vorrà.E’ l’augurio che Vi faccio e che ci facciamo. E’, deve essere la sorpresa all’interno dell’uovo che ognuno di noi , piccolo o grande, ha in casa.Sapete, io mi trovo spesso a contatto col pubblico, la gente vuole cose semplici , orecchiabili. Poi è logico viene anche il momento di brani più o meno impegnativi, ma deve essere di breve durata , altrimenti le sedie si muovono, scricchiolano, colpi di tosse…Ecco che capisci che bisogna ritornare a delle melodie dolci conosciute.Il succo del discorso è questo: semplicità. Tanto rimaniamo in armonia al tavolo di Lucia e di Angelo con i toni giusti con l’amicizia che ci lega pur non conoscendoci. A me pare una grande cosa. Poi, io lo conosco questo toscanaccio:a volte è proprio indigesto, non se ne trova un verso.E’ come le ramificazioni contorte dell’arabescato delle Apuane. Ma non c’è rimedio, la sua mamma e il suo babbo,e non lo rifanno migliore.

  12. luciabaciocchi ha detto:

    La mia Pasqua, come ogni anno, sarà all’insegna della semplicità, della moderazione e della sobrietà. Il momento di crisi ci spinge a fare sacrifici, privarsi di qualcosa in vista di un bene più grande, rinunciare al proprio tempo, a qualche bene superfluo a beneficio di tutti, è cosa ardua. Da qualche tempo abbiamo dimenticato questa pratica, siamo stati attratti da ciò che il mercato e la propaganda ci offre, considerandolo come uno stile di vita “normale”, rimane sempre più difficile per molti distinguere i veri bisogni, dai desideri sciocchi, voglie sogni e capricci. Come dice giustamente Giulio, si è smarrito il vero senso vero della vita; ma la Pasqua deve essere un momento di gioia, di rinascita, di serenità e per me quest’anno lo è in modo particolare, finalmente riesco a vivere giorni tranquilli e ringrazio il Signore.
    Buona e Serena Pasqua a tutti!
    Lucia

  13. ili6 ha detto:

    un bel pensiero e un bellissimo augurio : la serenità del cuore!
    Pasqua non è una festa spendacciona, non per me, non per molti, ma è una festa. E’ , per chi ha fede, la partecipazione ai riti o anche un periodo più intenso di preghiera e di riflessione spirituale; è un pranzo insieme ai familiari per la gioia di stare insieme, come sempre; è un uovo di cioccolato per veder brillare di stupore gli occhi di un bimbo; è una passeggiata in campagna o al mare per accorgersi ancora una volta del bello che c’è attorno a noi; è , può essere, può diventare, come qualsiasi altro momento dell’anno, occasione per una buona azione. E’ intensa semplicità. Quindi, caro toscanaccio, vivila con serenità, con gioia, con allegria e senza tristi pensieri. Le preoccupazioni, le ansie, i dispiaceri, restano, ma proviamo comunque a sorridere e ad andare avanti.
    Tanti auguri a tutti, Buona Pasqua
    marirò

  14. Giulio Salvatori ha detto:

    Rispondo a Sandra, ma è come se rispondessi a tutti. Non intendo, ripeto, dare insegnamenti a nessuno. Non ho la pretesa di farVi pensare coma la penso io, ne tantomeno sottovalutare l’aspetto Cristiano della Pasqua:ci mancherebbe.E non voglio dire che “stavamo meglio prima”, la mia è una riflessione che può essere condivisa o no, tutto lì.Per quanto riguarda i valori, ho fatto dei sopralluoghi in diversi Supewr mercato…:-non ho visto nessun espositore con la scritta: Valori, educazione, rispetto, …dignità. Grazie ancora

  15. Sandra ha detto:

    Caro Giulio,ho letto quello che hai scritto e mi sei piaciuto molto per quel senso di sincerita’,schiettezza, pulito che emana da quel che scrivi. Anche il commento di ALBA mi piace ,mi fa riflettere e mi chiedo stavamo meglio prima?
    Io ho la fortuna di vivere in GRECIA ed e veramene una fortuna ,non siamo in una grande citta’ ma i valori umani sono ancora intatti,la famiglia e’ ancora la famiglia,gli amici dei veri amici. Viviamo questi giorni che ci separano dalla Pasqua con serenita’, e gioia ,preparandoci alle cerimonie a tutti gli amici auguro una felice e serena Buona Pasqua

  16. pino vangone ha detto:

    Caro Giulio!

    Com’è bello! l’augurio che ci fai, la serenità del cuore; a me la serenità del cuore la dona il rapporto con Dio, è proprio vero quello che dice tuo padre è Pasqua tutti i giorni perché dovremmo sempre anelare alla pace e alla tranquillità tutti i giorni dell’anno e non solo in particolari periodi dove sembriamo diventare tutti più buoni. Comunque, non so pensare alla Santa Pasqua senza pensare alla morte e soprattutto alla resurrezione di Gesù avvenuta circa duemila anni fa, risurrezione che introduce ad una vita che dura per sempre promessa anche a tutti quelli che seguono gli insegnamenti di Gesù o gli insegnamenti dettati da una buona coscienza.

    Pace e serenità a Giulio, Lucia, Angelo ed a tutti.

    • luciabaciocchi ha detto:

      Pino carissimo, il tuo pensiero carico di messaggi cristiani ci fa capire il vero senso della Pasqua e sono certa sarà di conforto a coloro che in questo periodo stanno vivendo momenti difficili.
      Un augurio di Buona Pasqua a te e famiglia
      Lucia

  17. nives1950 ha detto:

    Grazie Giulio! Grazie Lucia!
    Questo invito alla semplicità della gioia Pasquale, mi ricorda una dolcissima e gioiosa atmosfera, cercata anni or sono, quando mi recavo all’l’Istituto Gris, di Mogliano Veneto, Treviso….per fare l’ordinazione dei biglietti augurali, o dei lavoretti confezionati a mano dagli ospiti.
    Bianche colombine su rami di pesco, dolci e timidi agnellini con fiocco e nome appeso al collo; pulcini, gattini, rondini, campane a festa…..Perline, delicate stoffe e tulle, pizzi e centrini incollati…
    fiori di carta crespa, papere e uova di cartapesta, poesie e canzoni…tazze e piattini decorati, finestre e panche colorate…
    Tutto rigorosamente confezionato e pronto per la consegna!.Ospitalità, accoglienza, accompagnamento….caramelle e cioccolatini…
    E sorrisi; tanti teneri e timidi sguardi…(sui volti deformi); dolci carezze (di mani diversamente-abili); affettuosi abbracci di Persone vestite a festa, (anche quando si lavora)!
    Persone semplicissime, felici di lavorare per vendere, e comprare materiale per lavorare!
    Persone veramente radiose per la Santa Pasqua…che cantavano e ti invitavano a cantare: “Alleluya…Gesù è Risorto!”
    Sabato scorso, un gruppo di queste Persone, ammiravano sbalordite il mare di Caorle (VE)….
    Sprizzavano gioia semplice e bella.
    Oh sapessi Lucia…quanta gratitudine ho provato e provo, per gli animatori e il personale che amorevolmente li accudisce e accompagna…..e quanto dispiacere per quei genitori che,…di loro si son dimenticati..!!!
    Eppure, la loro gioia di vivere è così vera e genuina! E Il loro affetto è così profondo e caldo!

    Cari Auguri Lucia, Giulio e Amici tutti! Per una Santa Pasqua…così semplice, vera e bella!

    Nives

    • luciabaciocchi ha detto:

      Un abbraccio cara Nives, come sempre lasci righe che mi fanno commovuere e in parte sentirmi in colpa per non dedicare un po’ del mio tempo ad aiutare chi ha bisogno di amore, compagnia e comprensione.
      Auguri di cuore per Passqua serena e tranquilla!
      Lucia

  18. popof1955 ha detto:

    Certo Giulio, la serenità prima di tutto, eppure per me la Pasqua è festa, è il superamento della vita, la sua rinascita. Non sono un mangia ostie, la religione s’è appropriata di riti naturali della vita, dagli alberi tristi e stecchiti rispunta la linfa. L’uovo che si rompeva da bambino mi rendeva gioioso. Non occorre consumare oltre misura, basta aprirsi alla vita, come un uovo a cui rompere il guscio. Ciao, Buona Pasqua 🙂

  19. franco muzzioli ha detto:

    Caro Giulio …è bello avere un fratello sulle Apuane!!
    Non so se i giovani capiranno il tuo saggio consiglio , noi, aiutati dall’età ci sentiamo subito in sintonia con le tue parole, ma tempo fa, abbiamo seminato male, abbiamo detto loro che tutto era possibile e spendibile.
    Dirai…..”io non l’ho fatto”…forse anch’io ho cercato di combattere questo folle edonismo, ma il mondo è andato così e c’eravamo dentro e forse un pò di colpa l’abbiamo anche noi.
    Ti prometto che a Pasqua ,che passerò con figli e nipoti, dirò , siate sereni ,ma come dice il mio amico Giulio pensate anche a chi sta peggio……..e meditate!.
    BUONA PASQUA.

  20. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  21. ANGELO ha detto:

    Giulio ha ragione dire che di questi tempi incerti ci vuole moderazione ,saper affrontare con più serenità la vita che ci viene avanti, condivido in pieno le sue idee. BUONA PASQUA

  22. fortunata ha detto:

    Buona Pasqua a tutti!!! non riesco a dire altro.

  23. Giulio Salvatori ha detto:

    Grazie a tutti.Non credevo di ricevere tanti consensi e condivisioni in fb, anzi, dicevo:-vedrai quante me ne dicono- Poi sapete, io scrivo di getto, rovescio sul tavolo tutto quello che ho nel paniere come al ritorno di una battuta di funghi. E’ ovvio che tutti non possono vedere nella stessa direzione, ma a questo non ci faccio caso.Non voglio convincere nessuno:la suono come so.E’ come quando suono ai concerti, chi vuole ascoltare ascolta altrimenti si tappa le orecchie o se ne va.L’importante è non sporcare il -Salotto di Lucia-, siamo tutti suoi ospiti.Avrò modo di intervenire ancora , per il momento grazie. Alba Morsilli, e chi l’ha detto che un giorno non ci si incontri? Dice un vecchio saggio che : – Le montagne stanno ferme e le persone girano-

  24. alba morsilli ha detto:

    Come ti vorrei conoscere di persona per stringerti la mano, sei schietto come l’acqua, a molti no piacerai per la tua sincerità, ma io che assomiglio molto a te nel carattere so che dentro di noi ci sentiamo liberi.
    Vedi come ogni ricorrenza noi anziani andiamo col pensiero alla nostra gioventù,e pensiamo era meglio prima o adesso?
    Nella storia vi sono sempre state guerre, chi ha sofferto ingiustamente, ora sono 65anni che apparentemente non siamo in guerra, ma la guerra più grande l’abbiamo in casa dove la famiglia si è disfatta e dove mancano i valori più grandi, ognuno per se Dio per tutti, ma Dio a volte mi domando in questa Pasqua di sangue esiste davvero?

  25. lucianaele ha detto:

    Bellissimo pensiero.
    Abbiamo veramente bisogno di serenità e di semplicità.
    Buona settimana Santa,
    Luciana

  26. sonoqui ha detto:

    Buongiorno Lucia, il “discorso” di Giulio, lo condivido in pieno.
    Non ha nessun fine utile, abbuffarsi di cibo e di superfluo, quando, non guardiamo con gli
    occhi del cuore la Miseria che ci circonda.
    Riuscire a trovare un po’ di pace per poi farne dono , è il nostro vero Obiettivo
    Serena e Santa Pasqua Giulio
    Serena e Santa Pasqua a Te, Lucia.
    Serena Pasqua a Tutti
    Gina

  27. Cecilia Zenari ha detto:

    Sì, che questo sia l’ Augurio ad ogni persona: la serenità del cuore.
    Giulio, okey, sono d’accordo! Questo è importantissimo!
    Quando ci si incontra, tutti uniti per festeggiare, con i nostri cari e/o con amici, credo la serenità sia d’obbligo, se possibile. Anzi, dov’è serenità tutto ha un sapore decisamente migliore!
    Nel tempo, di questi incontri festivi, si ricorderanno i più belli e saranno decisamente quelli vissuti con semplicità.
    Conta, più di ogni altra cosa, il sentirci uniti negli affetti, vivendo con gioia e gratitudine una Festa così importante … e non solo questa!
    BUONA PASQUA, Amici! Con la sobrietà del cuore!
    All’insegna della grandezza d’animo, nel sapersi accontentare, senza dar adito a tanti messaggi che ci arrivano da tutte le parti, ma che sono spesso fumo e non danno certo felicità!
    Buona Pasqua, per ogni nuovo giorno della nostra vita!
    Buona Pasqua, colma di saggezza e sobrietà.

  28. giovanna vc. ha detto:

    Giulio grazie di questo bel racconto x augurarci una serena S. Pasqua un augurio a te ed alla tua famiglia ,e grazie anche a Lucia x avermelo fatto leggere BUONA ,PASQUA a tutti.☼

  29. Lorenzo D'Agata ha detto:

    Giulio, la Pasqua per molti è un simbolo di pace, un giorno in cui ci si sente fratelli e sorelle, ma per davvero e non a parole. Le tue considerazioni, che tendono a non dividere ma a rasserenare, personalmente le condivido. E non tanto perché siamo di passaggio in questo mondo, ma perché non si può avere condivisione quando c’è chi ha e fa troppo e chi non ha e non fa niente. Mi piace, quindi, questo tuo concetto: serenità, prima di tutto, moderazione subito insieme. Ti sono amico e lo sai. Questa è un’altra occasione perché la nostra amicizia sia confermata e potenziata. Auguri di Buona Pasqua, Giulio, a te e alla tua famiglia.

  30. anna b. ha detto:

    Bellissimo pensiero che condivido pienamente, abbiamo bisogno di questi tempi della serenità, che credo sia già molto. Io amo le cose semplici e senza fronzoli, e dire che Pasqua è un giorno come un’altro è semplicemente vero e reale sotto tutti gli aspetti.
    Buona Pasqua.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...