I Segreti ritrovati

“C’è qualcosa d’immorale nel non voler soffrire per la perdita della bellezza, per la Patria rotolante verso chi sa quale sordido inferno…”                                                                                       Guido  Ceronetti

                                                                                                                                                            Anche quest’anno, sabato 24 e domenica 25, avrà luogo la ventesima edizione della Giornata FAI di Primavera. Come sempre migliaia di Siti, solitamente chiusi, saranno aperti al pubblico, occasione unica per conoscere e visitare gratuitamente i luoghi più belli d’Italia. Quest’anno l’attenzione è stata rivolta all’educazione e al rispetto del nostro patrimonio artistico, sull’utilità d’insegnare la Storia dell’arte fin da bambini, educarli non solo al bello, ma sensibilizzarli al rispetto del patrimonio,come dovere etico. E’ importante innamorarsi di questi beni,  se non  t’innamori non li  ami, non li curi, l’emozione estetica va coltivata per apprezzare fino in fondo tante bellezze. In questo periodo di crisi economica, lo Stato ha riservato pochissime risorse alla cultura, molte grandi aziende italiane mettono a disposizioni somme ragguardevoli per il recupero di beni archeologici importanti, credendo che la bellezza, oltre un fatto estetico, sia anche un valore economico.

In Umbria, la mia regione, l’imprenditore Brunello Cucinelli, il re del cachemire ha deciso di finanziare il restauro dell’Arco Etrusco, uno dei simboli della storia di Perugia, uno tra i monumenti più antichi della  città. Cucinelli ha commentato l’iniziativa affermando: “di coltivare uno spirito di custodia, nella scia della testimonianza dei grandi Maestri dell’Umanità, per realizzare il miglioramento dell’uomo, attraverso il recupero e la ricongiunzione dei suoi valori a quelli dell’Arte e della Spiritualità”.

  Avrei piacere che, visitando il mio blog, segnalaste un Sito poco conosciuto da visitare in questa giornata così importante.

Aggiungo un bellissimo video che descrive i luoghi descritti da Giulio:

Bellissima La Biblioteca universitaria di Genova, segnalata da Alba

Un vero gioiello il Il Teatrino di Vetriano, si trova nella frazione di Vetriano, presso Pescaglia, in provincia di Lucca. Una segnalazione gradita dell’amica Nives.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Quisquiglie e Pinzillacchere. Contrassegna il permalink.

15 risposte a I Segreti ritrovati

  1. mariella54 ha detto:

    Ciao Lucia ,Anche da noi in provincia di Como sono stati aperti alcuni siti ,uno di questi è villa Paravicini di Persia ,non posso mandarti la foto perchè non riesco a capire come fare.Che peccato!Comunque è un vero peccato che abbiano tolto i fondi per la cultura perchè l’Italia è un territorio ricco di tante bellezze che andrebbero salvaguardateNoi qui nella nostra provincia abbiamo delle bellissime ville con bellissimi giardini tipo villa Carlotta a Cadenabbia e villa Olmo a Bellaggio e molte altre sparse sulla riva del lago di Como.Queste sono tenute molto bene ma ce ne sono di meno importanti che sono dei piccoli gioielli che per mancanza di fondi vengono lasciate andare al loro destino è un pò della nostra storia che se ne và.Ciao Lucia ,spero vada tutto bene e…..viva la cultura.

  2. nives1950 ha detto:

    Ai piedi del Monte Grappa, sulla sponda del fiume Piave (luoghi cari e memori della Grande Guerra), un’àmeno paesino di nome Possagno, custodisce la memoria, le opere e il corpo di ANTONIO CANOVA.
    Spesso…faccio ritorno a contemplare l’incanto, la pace e il silenzio quasi irreale, di questi dimenticati luoghi…e soffro, soffro nel veder le sale vuote….soffro nel sentir che non ci sono fondi per la manutenzione e il personale….soffro per quella struggente cura di pochi amanti…

    Cara Lucia, invito Te e i Tuoi amici, a far visita a questi luoghi, così ricchi di Storia e di favolose Opere. Poco distante c’è il paese natio del Tiziano….numerose ville del Palladio…e isole dimenticate della Laguna di Venezia (come San Francesco del Deserto), ecc, ecc

    Cari saluti

    Nives

  3. laurin42 ha detto:

    Teatrino di Vetriano
    Vetriano di Pescaglia
    Lucca

    Incluso nel “Guinnes dei primati” 1997 come il più piccolo teatro storico pubblico del mondo, il Teatrino di Vetriano misura solo 71 metri quadrati, ma è completo di tutto quanto si richieda a una sala teatrale in piena regola. Costruito nel 1890, è caratterizzato da una pianta trapezoidale e due ordini di balconate. Negli anni Ottanta minacciosi dissesti alle strutture portanti ne hanno imposto la chiusura. Grazie all’attiva intermediazione della Delegazione FAI di Lucca, il bene è stato acquisito dalla Fondazione che si è impegnata a restaurare il teatrino e a renderlo nuovamente agibile, per ospitare opere di prosa e arte varia.
    Attualmente ospita eventi in collaborazione con l’Accademia del TEATRO ALLA SCALA.

    Ci sono stata al matrimonio civile di un’amica. Un’ atmosfera magica!
    Love
    L

  4. alba morsilli ha detto:

    Finalmente si ricostruisce il vecchio e niente cementificazione, esce il bello nascosto dai residui bellici e dall’incuria del uomo.
    Oggi Genova si arricchisce di una grande biblioteca universitaria inaugurata nel giorno speciale del FAI
    Un grande edificio adibito ad albergo a 5stelle è la nuova sede centrale vicino alla stazione come Biblioteca dove vi saranno anche raccolti tanti libri dal 200in poi, oggi ho avuto l’onore di visitarla e sono rimasta senza fiato

  5. Giulio Salvatori ha detto:

    Al mio paese non ci sono musei da visitare, non ci sono mostre di pittura, non ci sono esposizioni di scultura, anche se qui, generazioni di uomini hanno versato il sangue per cavare marmi.C’è una piccola chiesa che raccoglie le preghiere, poche, della gente semplice.C’è però il Cimitero, almeno quello, con una cappellina che affonda le fondamenta sulle ossa dei morti.C’è in piena estate,una grande coperta di verde , castagni centenari che hanno sfamato generazioni e generazioni.Questi sono i nostri tesori a cielo aperto che cambiano colore in continuazione.Non si paga il biglietto, sono sempre aperti.E ancora:abbiamo le nostre cattedrali, la cornice delle Alpi Apuane,anche queste sempre visitabili. ma le tagliano a fette come se fosse formaggio.Interessi di pochi a svantaggio di molti.Ecco ! Questi sono i nostri musei…sempre aperti.

    • luciabaciocchi ha detto:

      Il FAI rivolge una particolare attenzione al PAESAGGIO, non inteso come panorama, ma è l’ITALIA tutta, con le sue bellezze naturali e artistiche. L’assalto al paesaggio è gravissimo, come hai denunciato tu, purtroppo oggi non pensiamo al bene collettivo, ma a quello individuale, consideriamo il BELLO, un bene secondario. Proprio dal patrimonio culturale bisogna ripartire, dal nostro territorio, anche una semplice passeggiata fra i boschi o un’escursione naturalistica può diventare un proprio cammino interiore alla scoperta della perfetta armonia tra Uomo e Creato.

  6. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  7. sonoqui ha detto:

    Buongiorno Lucia, iniziativa sempre lodevole e interessante.
    Ricordo bene il post di Marirò su Cucinelli.
    E’ sempre bello passare nel tuo delizioso salotto
    Un abbraccio
    Gina

  8. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  9. ili6 ha detto:

    Di Cucinelli ho già scritto lodando varie iniziative del brand e penso che ricorderai.
    A Catania ci sono parecchi siti aperti e gratuiti per queste due giornate e tra questi un bel palazzo del 700, Palazzo Manganelli; mi è piaciuta l’idea di affidare agli alunni di alcune scuole la visita guidata del palazzo, anche in lingua inglese. E’ un bel modo per avvicinare i giovanissimi al bello.
    Ciao, buone giornate di arte e cultura anche a te 🙂

  10. popof1955 ha detto:

    Ho appreso della giornata del FAI solo stamattina. Altri impegni mi porteranno altrove, sono andato a vedere quali sono i siti aperti nelle mie vicinanze e mi sto mangiando le mani. Sarà per la prossima volta 🙂

  11. ANGELO ha detto:

    Che queste giornate siano di stimolo per far conoscere ai più, specialmente ai giovani, a prendere visione di tutte le cose belle che il nostro Paese ci offre e riscoprire quello che si è dimenticato.

  12. Lorenzo D'Agata ha detto:

    Una boccata d’aria fresca, Lucia, nella vita grigia che attualmente conduciamo. Non ho informazioni attuali su quello che succederà a Roma, ma qui basta andare in giro per vedere e partecipare. Non io però: oggi giornata dedicata ai gatti del rifugio e alla presentazione di un libro. Buona giornata a te e a tutti i tuoi amici. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...