C’è posta per Noi…di Giulio Salvatori

LETTERA AD UN’AMICA

     Metti che tu ti trovi giù di corda. Metti che ti girano più del solito. Metti che ti dia noia anche il gatto. Metti che ti sei arrabbiato perché ti sono arrivate le bollette del gas. Metti che, ti guardi allo specchio e dici :- accidenti ! Eppure non ero così. Metti che…un cavolo, oggi mi girano proprio. Già stamani, appena sveglio, ho battuto un ginocchio nel letto e, non vi dico quante ne ha dette la moglie. Pensava al terremoto. Vado in giardino e pesto la testa nel ramo più basso dell’ulivo. Corro nel bagno e, un bernoccolo gonfia come un palloncino. Finalmente trovo del ghiaccio nel frigorifero, mi metto sul divano buono, buono. Mentre sento che il dolore passa, nel mio cervello frullano cento idee. Una melodia mi gira nella testa da qualche giorno, accendo la tastiera e incomincio a dare tono alla melodia. Riporto le note sul pentagramma, finito, mi dico –bravo- da solo. Mancano le parole: come per incanto scivolano dalla mente al foglio bianco. Ecco! Ce l’ho fatta. Suono e mi canto il motivo. Acc! Come sono bravo, me lo dico da solo.       Un motivo dolce e penetrante, gira nell’aria. 

Mia moglie si è fermata ad ascoltare.  – Da dove viene quel motivo ? E’ proprio bello – Le ho detto che è roba mia, ma non ci crede. Dopo tanti anni, non si è ancora accorta che ha un musicista in casa.  –Si !- Questa si che è vera, se mio nonno aveva le ruote era un carretto- E te, saresti capace di parlare d’amore ? Non rispondo e continuo a suonare .

       Come il solito non sono capito. Quando avrò inciso il CD, lo sottoporrò al vostro giudizio. Vi dirò in anteprima, e mi rivolgo al salotto di Lucia, che il 22 di ottobre, presenterò il brano a un concerto.

Pregate per me

       Giulio  (Maledetto Toscano)

Il nostro amico Giulio, conosciuto da tutti voi per aver pubblicato nel mio blog il racconto Però, tratto dal suo libro il “Ritorno”, questa volta in veste scherzosa ci annuncia l’uscita del suo prissimo cd, con un brano scritto e musicato da lui. V’invito ad fargli tanti in bocca al lupo per un meritato successo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Quisquiglie e Pinzillacchere. Contrassegna il permalink.

28 risposte a C’è posta per Noi…di Giulio Salvatori

  1. antonietta ha detto:

    giulio te riscrivo qua le informazioni su di te mi han fatto tanto sorridere ciao

  2. Giulio Salvatori ha detto:

    Semplice,Mimma…siete semplicemente grandi. Grazie

  3. semplice1 ha detto:

    Si na sagoma!!!
    Un altro avrebbe fatto un annuncio formale e sicuramente sarebbe passato inosservato, tu invece sei riuscito, con un racconto della serie: ” capitano tutte a me!” a far si che ricorderemo il 22 ottobre e a tifare tutti per te! E… VINCI !!!!!
    E…tornando a casa da tua moglie, compra un mazzo di rose ( se la fioraia è chiusa, ruba fiori ai cancelli) e tra esse nascondi il cd..suona il campanello, non usare le chiavi, quando ti verrà ad aprire abbracciala senza dir nulla…e sempre in silenzio metti il cd..quando la musica si spargerà nell’aria.. le dirai: senti? Queste note, sono le più belle parole d’amore per te!
    Auguri !!!!!
    Un abbraccio

  4. MIMMA ha detto:

    GIULIO CARISSIMO, METTI CHE QUEL GIORNO O MAL DI DENTI,METTI CHE O LA LUNA STORTA,METTI CHE NN POTRO’ VENIRE ACCOMPAGNATA,ALLORA TI GARANTISCO CHE, MI FACCIO PASSARE IL MAL DI DENTI,LA LUNA LA RADRIZZERO’,E MI ACCOMPAGNERO’ DA SOLA, MA NN MANCHERO’ AD ESSERE PRESENTE X LA TUA PRIMA RAPRESENTAZIONE DEL TUO PRIMO E NN ULTIMO CD…….CIAO MALEDETTO TOSCANO.

  5. pierperrone ha detto:

    … in culo alla balena, Giulio!!!
    Scusatemi tutti, ma si dice così nel mondo dell’arte nel quale stai per mettere piede, caro Giulio.
    Adegua il linguaggio, se vuoi sentirti a tuo agio, mi raccomanda!!!
    Un salutissimo,
    Piero

  6. Giulio Salvatori ha detto:

    Pino, macchè -religioso silenzio- Mi ha messo in un bel pasticcio Lucia . – Metti che crolli il tetto del teatro, metti che quella sera i pomodori piovano sul palco come saette, metti che mi portano all’ospedale, metti che …- Ecchisenefrega, io lo suonerò lo stesso per Voi nella casa di Lucia a Montefalco. Grazie

  7. Pino Vangone ha detto:

    Quando presenterai il brano nel salotto di Lucia io lo ascolterò, in religioso silenzio, seduto in un cantuccio, se occorre la prenotazione io la sottoscrivo già da adesso, sarò pronto a sottolineare con un applauso finale il sicuro successo del brano da te proposto. CIAO GIULIO!

  8. Giulio Salvatori ha detto:

    Gina , Francesca…Io non so parlar d’amore …come la canzone di Celentano .Magari con il sax mi esprimo meglio.Sapete come diceva il mio vecchio maestro ? Socchiudeva gli occhi e :- Oh ragà ! La musica ‘ngentilisce i cori .- Grazie

  9. sonoqui ha detto:

    Buongiorno a Te Lucia, e un Augurio speciale a “Quel Toscano che forse non parla
    d’Amore”, ma certamente sa esprimerlo con il Cuore.
    La musica spesso è “silenziosa” ma arriva dritto all’Anima.
    Gina

  10. francesca (franci) ha detto:

    Giulio, innanzitutto Auguri, Auguri, Auguri (non mi piace mandarti in bocca al lupo per poi farlo finir male). Ma, benedetto toscano, ascolta il richiamo del sentimento. Tua moglie ti ha fatto una domanda importantissima: “e te, saresti capace di parlare d’amore?”. E tu non le hai risposto. Non si fa cosi’. Quella santa donna, che t’ama senza riserve, e dalle soddisfazione no? Diglielo che il nuovo pezzo l’hai scritto pensando a lei, dille che e’ lei la tua musa ispiratrice. Le farai il più bel regalo del mondo. Dai, Giulio, sto scherzando, tu non hai bisogno di nulla, sei già vincente così, ne sono certa.

  11. girasole ha detto:

    Un grosso” in bocca al lupo” a Giulio, anche se non lo conosco. Ma un artista sincero merita sempre l’apprezzamento e il sostegno. Da quel che leggo Giulio lo è, quindi mi associo agli auguri di tutti e spero di poter ascoltare il suo pezzo.
    Un caro saluto a te, Lucia 🙂

  12. Giulio Salvatori ha detto:

    E’ ovvio che tocca a me rispondere, visto che Lucia e Angelo mi hanno lasciato le chiavi del loro salotto. Una cosa per rassicurarli:-State tranquilli, quando uscirò lascerò tutto in perfetto ordine. Franco, come al solito sempre troppo buono con me.No ! Non sono il il pittore,è un disegno a china di un mio amico. E con Franco è ovvio che ringrazio tutti.Immagino la vostra faccia quando sentirete quel motivetto graffiante come la voce dei giradischi degli anni trenta.Un saluto

  13. franco muzzioli ha detto:

    Se tutte le volte che crei un pezzo …ti devi prender una botta da qualche parte ..sarai pieno di lividi eh eh eh !!!
    E’ bella la prosa immediata e leggera …è bello il disegno del tuo album ,che se lo hai fatto tu denota la poliedricità del tuo essere……….è bella la musica ….anche se non l’ho sentita ….la immagino …con una strascicata di sax che ti fa sognare………e son sicuro che tua moglie non avrà detto l’ultima frase che hai scritto……se sai scrivere queste cose….se sai comporre….se sai disegnare….sai anche parlare d’amore.

  14. lucianaele ha detto:

    Mi unisco agli altri per fare tantissimi auguri a Giulio.
    Aspetto anch’io di sentirlo.
    Intanto un buon inizio di settimana,
    Luciana

  15. ANGELOM ha detto:

    Giulio, come sempre nella sua spontaneità e modestia , entra in punta di piedi per lanciare il suo nuovo lavoro, conosciamo quando sia grande il suo amore per la musica, non abbiamo dubbi che il suo nuovo brano non riesca come egli desidera. Aspettando, ti auguro un grande “in bocca al lupo”. Un caro saluto.

  16. Giulio Salvatori ha detto:

    Lucia, e l’ho fatta a confidarVi le mie pazzie. ….Ma è una cosa semplice che credete ? Gente del -Salotto di Lucia- Non merito tanto.Sono un piccolo uomo nato e cresciuto ai piedi delle Apuane in un paese piccolo piccolo , dove la gente si passava gli -odori- della cucina dalle finestre .Magari questi profumi sono rimasti dentro di me e cerco in tutti i modi di farveli sentire, se ci riesco. Tutto qui.

  17. luciabaciocchi ha detto:

    Amici di questo blog, siete diventati una parte importante delle mie serate e vi ringrazio per aver fatto gli auguri a Giulio che dedica parte del suo tempo alla musica e alla scrittura,.
    Sperando di poter ascoltare quanto prima il nuovo brano, musica e testo, lo saluto con simpatia. 🙂

  18. ili6 ha detto:

    Proprio ieri, sul blog di Lisboantigua che dipinge e partecipa a mostre, scrivevo che ci crea (arte, musica, scrittura…) crea per se stesso ma crea anche per condividere. Quindi è bella questa condivisione in anteprima dell’evento cd ed aspettiamo, naturalmente, di condividere il brano musicale.
    Ma quanto è bello sorprendere positivamente le persone che ci stanno accanto, vero?? Sarà così anche per la moglie di Giulio? Glielo auguriamo 🙂

  19. Giulio Salvatori ha detto:

    Grazie Cecilia, un pensiero profondo per Tuo Padre. Non v’azzardate a chiamarmi -benedetto toscano- “Maledetto Toscano” mi garba troppo. Poi, come ho detto tante volte, Attila in confronto a me, era un giardiniere .Un abbraccio dalla Versilia .

  20. Cecilia Zenari ha detto:

    Sì, da cosa nasce cosa e dal tuo “dono” nascerà una bella emozione, questo è il successo più grande! E le belle emozioni, che nascono nel cuore di ogni persona, aiutano a vivere serenamente. Sapessi il mio papà quante ce ne ha donate col suo violino dal suono prezioso e raro! Con i suoi sentimenti d’artista che mai hanno avuto successo in pubblico, perché a causa di una invalidità, (dalla guerra), non ha potuto attuare il suo sogno di fare carriera come musicista! Indimenticabili emozioni, tra noi, familiari ed amici, anche se lui, fin da giovane, non udiva più molto bene, purtroppo!
    Grazie per aver pensato a noi, noi siamo qui per incoraggiarti dei tuoi piccoli, grandi capolavori … ed anche per applaudire insieme a te, con un sorriso davvero, ma davvero speciale!

  21. Giulio Salvatori ha detto:

    Vi ringrazio tutti. Per il brano …sono piccoli frammenti che escono da ognuno di noi:- chi dipinge, chi scrive, chi si dedica alla musica …- Io ho questa “malattia” che mi porto dietro da una vita e, finché la buona sorte mi sorregge, continuerò a soffiare nel mio sax. Alla mia età non si cerca certamente il successo. L’unica gioia è quella di donare qualcosa di me. E’ ovvio che non rifiuto gli applausi, se ci sono, è l’unico premio. Come un premio, è poter mettere sul Tavolo di Lucia il mio involucro di pensieri e scartarlo assieme a Voi tutti.

  22. fausta68 ha detto:

    Aspetto di ascoltare…….il racconto mi era piaciuto… 🙂

  23. popof1955 ha detto:

    Vai Giulio, e presto sentiremo. Però stavolta mettilo su youtube che poi ti si viene ad ascoltare. 😛

  24. Cecilia Zenari ha detto:

    Pure io, ti faccio tanti auguri. Vedrai che, nonostante i “metti che … “, con i quali hai iniziato a raccontarci della tua composizione musicale, sarà un successo! Metti che, allora, sarà un successone! Che ne dici? Ciao, B. Toscano! Sì, Benedetto Toscano!

    • luciabaciocchi ha detto:

      Cecilia sempre disponibile verso i miei amici, finalmente ha trovato l’aggettivo giusto a Giulio. da ora in poi lo chiameremo ” IL BENEDETTO TOSCANO”…….
      Un saluto affettuoso 🙂

  25. Lorenzo D'Agata ha detto:

    Giulio, tutti quei ghirigori per dire che sì, l’hai scritto un tuo pezzo e pensi che sia buono. Io ti credo sulla parola: sono meno dubbioso di tua moglie. E nell’aspettare di sentirlo ti faccio i migliori auguri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...