Arte, cultura e natura conditi di note……

Il Festival di Spoleto , conosciuto anche con il nome di Festival dei Due Mondi , è una manifestazione internazionale di arte, cultura, musica e spettacolo che si svolge ogni anno nella città umbra di Spoleto.

Questo lo spirito del programma di quest’anno nelle parole del direttore Giogio Ferrara:

 150 anni per un Paese solo.

Ma secoli e secoli per i suoi mille luoghi,

per le sue mille contrade.

E dovunque la bellezza racchiusa nelle pietre,

la realtà teatrale della vita,

l′armonia di suoni sempre nuovi.

Come qui.

Come in questa città

Di questo paese.

Domenica 10 luglio, è calato il sipario su Spoleto54 Festival dei due Mondi. Dopo 15 giorni di spettacoli di fama internazionale, dove si sono esibiti gli artisti di fama internazionale,  un finale in grande stile con l’appuntamento forse più atteso: il Concerto finale Viva l’Italia!

l´Orchestra e il Coro del Teatro di San Carlo di Napoli, diretti rispettivamente dai maestri James Conlon e Salvatore Caputo, hanno eseguito brani dedicati alla memoria dei 150 anni dell´Unità d´Italia.

 Il meglio della musica d´autore ispirata alla Patria ha echeggiato da piazza Duomo per le vie del centro storico.


Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Quisquiglie e Pinzillacchere. Contrassegna il permalink.

17 risposte a Arte, cultura e natura conditi di note……

  1. pierperrone ha detto:

    Sai, Lucia che non mi è mai riuscito di vedere uno spettacolo del “tuo”festival?
    Naturalmente niente contro Spoleto, che è bellissima; ma solo … disorganizzazione mia.
    Ma fortunatamente continua quella meravigliosa fabbrica di cultura!
    Speriamo che passi presto questo brutto momento di dramma economico per l’arte (e anche per l’Italia e non solo. Visto che sta succedendo negli USA? Obama pare il nostro Tremonti!)

    Un saluto carissimo

    Piero

  2. sonoqui ha detto:

    Caro Lorenzo, la nostra Terra è impregnata di Favole.
    L’unico problema, è che mancano i “bambini”…
    Loro sono impegnati ad Ascoltare Incantatori del Nulla.
    Grazie Lucia del Tuo continuo Ricamo di Bellezza.
    Un abbraccio
    Gina

    • Lorenzo D'Agata ha detto:

      Gina, impegniamoci a diventare bambini di tanto in tanto. Ne avremo un grande giovamento. E sorridiamo e ridiamo di più. E apriamoci di più agli altri.

  3. Vito M. ha detto:

    Il festival dei due mondo, dona lustro non solo a Spoleto ma all’intera Italia, perchè è molto conosciuto a livello internazionale e richiama un elevatissimo numero di turisti, un vero fiore all’occhiello della cultura e dell’arte.
    Ti auguro una buona giornata, con amicizia, Vito

  4. lucianaele ha detto:

    Amo tutti i generi musicali e questa è certamente una grande manifestazione……
    Anche qui a Torino stanno facendo delle belle cose.
    Finalmente. Evviva !!!
    Buon pomeriggio,
    Luciana

  5. fausta68 ha detto:

    P.S. – ti rubo quell’immagine dell’Italia perchè è veramente deliziosa!!!!! 🙂

  6. fausta68 ha detto:

    Come è triste che ad ogni bella manifestazione di teatro o musica debbano essere fatte queste precisazioni per cercare di rompere il muro di indifferenza delle istituzioni! Anche qui a Firenze è lo stesso, e quest’anno il teatro Puccini non è stato in grado di mettere insieme un palinsesto, mancando di fondi ed avendo perfino avuto lo sfratto…… e il più antico teatro, il teatro della Pergola, dove ha lavorato perfino Meucci creando il primo citofono, tanto per nominarne uno… non si sa se riuscirà ad aprire la stagione o se verrà demolito. E’ veramente pazzesco!
    Sono contenta che almeno il Festival di Spoleto, nonostante le difficoltà, abbia potuto svolgersi anche quest’anno….. mi ricordo quante difficoltà quando lo lasciò Menotti!
    Stando tagliando le ali all’Italia!!!!

    • luciabaciocchi ha detto:

      Fausta mi fa piacere sapere che poni attenzione alle varie manifestazioni culturali che si svolgono, con grande difficoltà, nel nostro Paese. Il Festiva dei due Mondi ha attraversato momenti difficilissimi, ora la direzione di Giogio Ferrara e le Istituzioni Regionali hanno risollevato le sorti e quest’anno il programma è stato pieno di spettacoli importanti.Un saluto grande..

  7. scanazzatu ha detto:

    Amo la musica. Ritengo che sia uno dei migliori mezzi per trasmettere emozioni, sensazioni, che riesce a penetrare a fondo nell’animo umano ingentilendolo.

  8. Lorenzo D'Agata ha detto:

    In occasioni come queste l’Italia dà il meglio di sé. E ci caliamo nell’armonia di un tutto che condividiamo e sentiamo che ci appartiene. Ce ne fossero tante di queste favole ad occhi aperti. Ma si può comunque dire che ce ne sono e tanto basti per dire: Viva Spoleto e Viva l’Italia.

  9. Angela ha detto:

    Molto bello Lucia. Tanti baci a te.

  10. popof1955 ha detto:

    Vibra Spoleto e le sue mura
    quando la musica
    s’incammina per le sue strade,
    quando i cannoni tacciono
    e le bombarde alzano un canto al cielo.

    😛

    • luciabaciocchi ha detto:

      Paolo mi perdoni….Ho rubato le tue parole, forse dovevo dirlo che il tittolo del post è una tua citazione, ma nei pochi attimi di connessione riesco a fare molto poco….Hai ragione tutta Spoleto vive momenti magici in queste occasioni, ed è bello esserci!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...